Convocazioni Accademiche

Roma, Grand Hotel Palace - 29 giugno 2002


Un forte senso di solidarietà e di impegno a favore dell’iniziativa “Progetto Africa” promossa dall’AEREC con Missione Futuro Onlus, ha caratterizzato la Convocazione Accademica Nazionale dell’Accademia Europea per le Relazioni Economiche e Culturali che si è svolta a Roma, presso i saloni del Grand Hotel Palace nella centralissima Via Veneto, il 29 giugno scorso. Una serata che ha visto un’ampia partecipazione di personalità del mondo politico, imprenditoriale, professionale, diplomatico ed ecclesiastico italiano, a testimonianza dell’interesse sempre crescente nei confronti di un’istituzione che, in pochi anni, ha saputo svolgere un importante lavoro nei settori nei quali è attiva, da quello degli scambi culturali ed imprenditoriali a quello legato all’attività umanitaria.
Ad introdurre il Senato Accademico – sulle note dell’inno ufficiale dell’Accademia, Gaudiamus igitur e degli inni italiano ed europeo, il membro del Comitato Direttivo AEREC il Barone Vincenzo Mallamaci, nella sua veste di Gran Cerimoniere. Il Senato Accademico era formato dal Presidente dell’Accademia Europea per le Relazioni Economiche e Culturali Dott. Ernesto Carpintieri, dalla Presidente di Missione Futuro Onlus Dott.ssa Carmen Seidel, da S.E. Hamoud Ould Ely, Ambasciatore della Repubblica della Mauritania presso lo Stato Italiano, da Mons. Vincenzo Di Muro, Prelato d’Onore di Sua Santità e Cappellano Militare, da Don Marco Malizia, Cerimoniere dell’Arcivescovo Ordinario Militare e Responsabile Diocesano per la Commissione Liturgica, dal Sen. Bruno Magliocchetti, Già Senatore della Repubblica, esperto di marketing territoriale e dal Registrar della The University of Berkley, Dott. Vito Chirenti, che ha presieduto alla Cerimonia di Conferimento delle Lauree Honoris Causa ospitata dalla Convocazione Accademica.
Nutrita anche la presenza dei membri del Comitato Direttivo dell’Accademia nelle persone della Dott.ssa Cenzina Basciu, Delegata AEREC per la Sardegna, del Dott. Giacinto Cavalieri, del Dott. Nicolò Genna, fresco di nomina quale Presidente del Distretto di Trapani, del Dott. Tarek Khamis, Ambasciatore AEREC per l’Egitto e i Paesi Arabi, del Dott. Vincenzo Valenti e, naturalmente, del Barone Dott. Mallamaci.
Nel suo discorso di saluto, il Presidente Dott. Ernesto Carpintieri ha voluto sottolineare come la presenza di illustri personaggi del mondo politico – quali il Sottosegretario al Ministero degli Esteri On. Mario Baccini e il Senatore Questore Mauro Cutrufo – rafforza la capacità di intervento dell’Accademia, favorendo soprattutto lo sviluppo dei progetti in campo umanitario. Egli ha voluto inoltre salutare la nuova collaborazione intrapresa con la prestigiosa istituzione della The University of Berkley, la cui Cerimonia si sarebbe svolta da lì a poco in un ideale ‘gemellaggio’ con l’Accademia che prelude a nuove ed importanti forme di collaborazione soprattutto in campo culturale (della Cerimonia in questione, riferiamo in altra parte del giornale).
E’ stato poi il momento di accogliere i neo-Accademici con il tradizionale Cerimoniale che prevedeva la lettura di una ‘citation’, nella quale sono stati riassunti i profili professionali ed umani dei candidati, le consegne del Diploma, del Collare Accademico e delle insegne. Al termine, il primo di una serie di Eventi Speciali della Convocazione: la nomina di Rocco Antonio Baglio a Presidente del Distretto di Modena, un riconoscimento ma anche una dichiarazione di responsabilità e di impegno ad allargare l’operatività dell’AEREC da parte di un Accademico già attivo da tempo in associazioni umanitarie.
Nella sua veste di Presidente dell’Ente Nazionale per la Valorizzazione del Commercio, Industria e Artigianato, il Dott. Carpintieri ha quindi introdotto un nuovo riconoscimento. Egli ha ricordato ai presenti come un mese prima, precisamente il 27 maggio, si era tenuta una Convocazione Accademica Straordinaria (ne riferiamo ampiamente in altra parte del giornale), durante la quale sono stati accolti in Accademia alcuni illustri italiani che hanno conquistato importanti traguardi professionali ed imprenditoriali negli Stati Uniti. Sulla scia di tale iniziativa, l’ENVA, volendo sottolineare i forti legami che ci uniscono alle comunità italiane all’estero, ha promosso il premio “Italiani Operosi nel Mondo” che in questa circostanza è stato conferito ad Annibale Todesca, uno dei ristoratori italiani maggiormente conosciuti ed apprezzati negli Stati Uniti. Sempre dall’ENVA giunge il premio “Italia Operosa – Donna di Successo” che è stato assegnato all’Accademica Laura Montana Trezza, che ad una attività imprenditoriale di alto profilo unisce una sensibilità non comune, che l’ha portata ad appoggiare con grande vigore il “Progetto Africa” dell’AEREC attraverso contributi personali, una raccolta di fondi e la donazione di una Autoambulanza che verrà presto trasferita a Songon, in Costa d’Avorio, ove sta sorgendo il Presidio Sanitario voluto dall’AEREC. A consegnare il premio all’imprenditrice, un’altra figura femminile illustre, la Dott.ssa Carmen Seidel, Presidente di Missione Futuro Onlus.
A questo punto il Cerimoniere ha introdotto la Cerimonia di Conferimento delle Lauree Honoris Causa della The University of Berkley, soffermandosi sulle caratteristiche di tale istituzione che contribuisce tra l’altro, con numerose borse di studio, alla formazione universitaria, in lingua inglese, di studenti dotati ma non abbienti che potranno poi inserirsi con successo nel panorama lavorativo e sociale americano e internazionale.
Conclusa anche questa Cerimonia con il saluto del Registrar della The University of Berkley, Dott. Vito Chirenti, ha preso nuovamente la parola il Presidente Carpintieri per introdurre un nuovo Evento Speciale: la nomina della Principessa Lady Eva Egbe Chrystofa ad Ambasciatrice per l’AEREC in Cameroun, un ruolo che consentirà alla Principessa di intraprendere rapporti diplomatici ai massimi livelli con le autorità del suo Paese, in vista di progetti sia di ordine economico che umanitario.
Si è passati, quindi, ad uno dei momenti più toccanti della Convocazione Accademica: la proiezione di un video nel quale è stato illustrato lo stato dei lavori del Presidio Sanitario in Costa d’Avorio, girato in occasione di una missione umanitaria promossa dall’AEREC poche settimane prima. Durante la missione, della quale abbiamo ampiamente riferito nel numero scorso del “Giornale dell’Accademia”, il Barone Dott. Mallamaci, coadiuvato dalla Presidente di Missione Futuro Dott.ssa Carmen Seidel, hanno visitato centinaia di persone, in maggioranza bambini, riscontrando la drammatica situazione sanitaria nella quale versa il popoloso e poverissimo villaggio di Songon. Le immagini del video hanno profondamente toccato il cuore dei presenti, così come il seguente intervento del Dott. Mallamaci il quale ha dichiarato di essere tornato dalla Costa d’Avorio profondamente turbato, motivato a sostenere attivamente l’avviamento del Presidio Sanitario e con la promessa di coinvolgere altri colleghi nell’iniziativa.
Durante la Cena di Gala che ha concluso la serata, il Presidente Dott. Carpintieri ha voluto tornare sul “Progetto Africa” per ringraziare i neo-Accademici, la cui donazione d’ingresso in Accademia andrà totalmente devoluta all’iniziativa, e gli Accademici presenti, tutti coinvolti pienamente nel progetto. Dal Dott. Ivano Padovani al Dott. Giacinto Cavalieri, grande sostenitore dell’AEREC, che ha donato le mattonelle per il Presidio Sanitario ed ha dotato l’AEREC di servizi che le consentono oggi di operare con efficacia, dal Dott. Fellin al Dott. Mario Feoli, cui è andato uno speciale ringraziamento per gli sforzi profusi nel il “Progetto Africa,” in qualità di responsabile dei lavori di costruzione del Presidio Sanitario.
Ancora, il Presidente ha salutato alcuni illustri Ospiti della Serata, che sedevano in compagnia del neo-accademico Avv. Tuccillo: l’Ambasciatore e l’Ambasciatrice di Cuba presso la Santa Sede, S.E. Ill.ma Isidoro Gomez e Sig.ra Mercedes, il Generale Dino Tricarico della Presidenza del Consiglio dei Ministri e S.E. Edoardo Muzzi, Procuratore Generale presso la Corte di Assise di Roma. Ancora uno speciale ringraziamento è stato riservato alla Delegata AEREC per la Sardegna Dott.ssa Vicenza Basciu, che tanto si è prodigata e si sta prodigando per il “Progetto Africa”: una sua poesia dedicata ai bambini di Songon è stata declamata dal Dott. Mallamaci.
Quest’ultimo ha poi preso la parola per introdurre la presenza di una prestigiosa istituzione, i Corpi Sanitari Internazionali, dei quali ha riassunto la gloriosa storia e ne ha espresso le finalità che sono legate all’assistenza sociale e alla protezione civile. Accreditati presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, i Corpi Sanitari Internazionali hanno offerto il loro prezioso contributo in occasione delle più drammatiche emergenze che ha vissuto il nostro Paese negli ultimi anni e stanno attualmente portando avanti due importanti progetti umanitari in Romania. Il Generale di Brigata e Capo di Stato Maggiore Catello Marra, presente alla Convocazione Accademici con diversi volontari dei Corpi, ha annunciato l’imminente gemellaggio dell’istituzione con l’AEREC, in nome dei comuni ideali. Il Gemellaggio, che consentirà di poter promuovere e realizzare progetti umanitari di grande importanza, verrà suggellato nel corso di una Cerimonia che si terrà nel prossimo autunno.
A seguire, due appassionati e appassionanti interventi da parte della autorità religiose presenti. Don Marco Malizia, Cerimoniere dell’Arcivescovo Ordinario Militare e Responsabile diocesano per la Commissione Liturgica, ha voluto esprimere il suo orgoglio personale di far parte dell’Accademia, ringraziando il Presidente Carpintieri per avergli dato questa preziosa opportunità di contribuire, con la sua presenza, alla nobile causa promulgata dall’AEREC. Riferendosi alla discrezione con la quale l’AEREC porta avanti la sua missione umanitaria, Don Malizia ha concluso citando Sant’Agostino: “Dove c’è l’umiltà, c’è la carità”. Monsignor Vincenzo Di Muro, Prelato d’Onore di Sua Santità e Cappellano Militare, ha sottolineato l’importanza della serata, nella quale i presenti hanno potuto vivere i sentimenti più puri di solidarietà. Mons. Di Muro ha ricordato come gli italiani possiedano una vocazione di fraternità universale di cui l’AEREC rappresenta una degna manifestazione.
Un saluto a nome di tutti gli Accademici da parte del nuovo membro dell’AEREC, l’Avv. Enrico Tuccillo, ha concluso una giornata ricca di emozioni che ha accresciuto il senso di responsabilità e di impegno di tutti coloro che hanno scelto, unendosi nell’Accademia Europea per le Relazioni Economiche e Culturali, di lavorare fianco a fianco per costruire un mondo migliore.


00199 Roma - Italia - Via Sebino, 11

Tel.: +39 06 85 55 975

E-Mail: info@aerec.org