Convocazioni Accademiche

Roma, Villa Miani - 23 novembre 2002


L’ultima Convocazione Accademica Nazionale dell’AEREC del 2002 si è svolta, in un clima di vasta e sentita partecipazione, il 23 novembre scorso, nella splendida cornice di Villa Miani in Roma. La Convocazione seguiva di poche settimane il ritorno in Italia della Delegazione che si è recata negli Stati Uniti, al seguito del Presidente Dott. Ernesto Carpintieri e della Vicepresidente Dott.ssa Carmen Seidel, per una serie di appuntamenti che hanno rafforzato i legami tra l’Accademia e i più autorevoli esponenti della comunità italo-americana.
Il gruppo degli Accademici dell'AEREC
Sempre più proiettata nella sua vocazione internazionale, l’AEREC ha selezionato alcuni personaggi di spicco del mondo imprenditoriale, professionale e culturale italiano per accoglierli in seno all’Accademia in un contesto quanto mai segnato dalla presenza di prestigiosi ‘testimonials’ delle iniziative dell’Accademia.

La Cerimonia di Villa Miani si è aperta, come di consueto, con l’insediamento del Senato Accademico, introdotto dall’inno Accademico, da quello italiano, europeo e statunitense. Nel Senato Accademico sedevano L' Ambasciatore della Mauritania presso lo Stato italiano, S.E. Hamoud Ould Elyil Presidente Dott. Carpintieri, la Presidente di Missione Futuro Onlus Dott.ssa Carmen Seidel, il Prelato d’Onore di Sua Santità Mons. Vincenzo Di Muro, l’Ambasciatore della Mauritania presso lo Stato italiano, S.E. Hamoud Ould Ely, il Sen. Bruno Magliocchetti, il Prof. Roberto Tassinari, il Dott. Vito Chirenti, Il Dott. Catello Marra e il Marchese Celestino Stulle. Cerimoniere della Serata, con stile davvero impeccabile, il membro del Comitato Direttivo, Dott. Vincenzo Mallamaci.

Il primo a prendere la parola di fronte alla nutrita platea riunita a Villa Miani, è stato il Presidente dell’Accademia Europea per le Relazioni Economiche e Culturali Dott. Ernesto Carpintieri. Egli ha espresso il suo grande compiacimento nel riscontrare una partecipazione così ricca e attenta tra gli Accademici per questo appuntamento che giunge in un momento particolarmente intenso per l’Accademia, che sta vedendo la piena realizzazione delle sue iniziative. Il Presidente si è soffermato a lungo sul “Progetto Africa” promosso dall’Accademia attraverso Missione Futuro Onlus, per la realizzazione di un Presidio Sanitario in una zona della Costa d’Avorio particolarmente carente sul piano dell’assistenza socio-sanitaria. Oltre al Presidio Sanitario, i cui lavori sono entrati nella fase finale e che verrà inaugurato nei primi mesi del 2003, il Progetto prevede anche un programma di assistenza sociale alla popolazione, attraverso il finanziamento di iniziative che mettano in condizione le donne del villaggio di Songon di poter organizzare una produzione locale, nonché un programma didattico per i bambini. Si tratta, nel complesso, di un ambizioso progetto pilota che, una volta avviato, potrà essere applicato ad altre situazioni di disagio in Costa d’Avorio e in diversi paesi del Terzo Mondo e nella quale l’Accademia sta coinvolgendo altri enti ed istituzioni in Italia e all’estero. IIl Senato Accademicol Presidente ha quindi riassunto le altre finalità dell’Accademia, a partire dal suo ruolo di mediatore in operazioni di scambio economico ed imprenditoriale tra gli Accademici e realtà nazionali ed internazionali. A tal scopo, l’AEREC prosegue, attraverso le Convocazioni Accademiche, ad aggregare personalità del mondo imprenditoriale, politico, professionale e culturale italiano e straniero, verificandone la volontà di contribuire, ciascuno nella forma e nelle modalità che gli sono proprie, ad accrescere il prestigio dell’Accademia in vista degli importanti progetti futuri.

Dai brevi profili biografici che pubblichiamo in questo sito, si desume la grande cura ed attenzione con cui l’Accademia seleziona i suoi membri, in base ad indiscutibili capacità professionali ma anche alla piena adesione degli alti ideali sui quali si fonda l’Istituzione.
Man mano che i neo-Accademici si avvicendavano per ascoltare la loro ‘citation’ e ritirare il Diploma e le insegne dell’Accademia secondo un consolidato Cerimoniale, alcuni di loro hanno voluto partecipare la loro gratitudine Il cantante Tony Renisnei confronti dell’Istituzione con un breve discorso. Particolarmente entusiasmo ha suscitato, nella platea, la presenza di Tony Renis, artista amatissimo in Italia come all’estero, che ha partecipato alla Convocazione Accademica nella doppia veste di Ospite d’Onore e di destinatario del titolo di “Accademico della Musica Italiana”. Renis, che si divide da molti anni tra l’Italia e gli Stati Uniti, ove è protagonista sia di una personale carriera artistica che di una meritoria opera di promozione della cultura italiana nel Paese, ha voluto ringraziare personalmente il Presidente Carpintieri per l’onore che gli è stato accordato ed ha avuto parole di grande elogio ed ammirazione per l’opera svolta dall’Accademia alla quale non mancherà, da qui in poi, di offrire il suo contributo. Un altro momento toccante è stato quello che ha visto protagonista il neo-Accademico Prof. Fausto Tapergi, già allievo del grande Benedetto Croce, che nonostante la sua veneranda età (novantatre anni compiuti) prosegue la Il Dott. Giuseppe Falconierisua opera divulgativa e culturale con l’entusiasmo di un neofita e che ha elargito una generosa donazione a favore del “Progetto Africa”, meritandosi il plauso e la commossa riconoscenza da parte di tutti gli Accademici. Ancora, ha preso la parola il Prof. Enzo Tiezzi, scienziato di chiara fama, il quale ha voluto fare gradito omaggio ai presenti di alcune copie dei suoi volumi tradotti e letti in tutto il mondo. Grande apprezzamento anche per due personalità giunte dagli Stati Uniti per partecipare alla nomina ad Accademico, la Dott.ssa Renee Amoore e il Dott. Alexander R. Vaccaro.

Terminato il conferimento dei titoli Accademici, il Cerimoniere ha introdotto alcuni Eventi Speciali legati ad alcuni personaggi che si sono particolarmente distinti nel loro sostegno all’Accademia e alla sua attività. Sempre nell’ambito dello sviluppo dei rapporti tra l’Accademia e la comunità italiana negli Stati Uniti, l’AEREC ha nominato il Dott. Domenico Porpiglia di San Roberto, giornalista e Console onorario della Repubblica di Haiti, Presidente del Distretto della Florida. Da segnalare, tra l’altro, la gradita presenza in sala, per l’occasione, di due illustri personalità molto attive nella comunità italo-americana quali il Dott. Cesare Sassi, Presidente della Camera di Commercio italo-americana di Miami e del Sud-est degli Stati Uniti, accompagnato dalla consorte Prof.ssa Vivian e del Dott. Pasquale Centracchio, ex reggente del Consolato Generale di Miami ed attualmente in forze al Ministero degli Esteri. Un’altra gradita Ospite della Convocazione, la Principessa Josephine Borghese.

Gli altri incarichi conferiti sono stati quello di Presidente del Distretto di Ancona a Giacinto Cavalieri (il quale si è reso recentemente promotore di una meritoria raccolta di fondi per il “Progetto Africa” in occasione delle festività natalizie), di Presidente del Distretto di Lecce al Dott. Vito Chirenti, di Presidente del Distretto di Torino al Dott. Carmine Fiore e di Vice Presidente del Distretto di Viterbo all’Ing. Valter Violanti. In vista di importanti progetti, sia commerciali che umanitari da realizzare in Sudan, l’AEREC ha affidato ad uno dei suoi membri più attivi ed autorevoli, il Prof. Roberto Tassinari, l’incarico diplomatico di Ambasciatore per il Sudan che egli saprà svolgere con quella determinazione e spirito di iniziativa che già caratterizza da tempo il suo impegno in seno all’Accademia.

Nella sua veste di Presidente dell’Ente Nazionale della Valorizzazione dell’Industria, Commercio ed Artigianato, il Dott. Carpintieri ha quindi introdotto un ulteriore riconPremio "Donna di successo"oscimento, rivolto a quelle imprenditrici e professioniste che hanno contribuito a rafforzare il ruolo della donna nel panorama economico e sociale italiano. Il Premio Internazionale “Donna di Successo” ha premiato quattro validissime donne che hanno conseguito importanti risultati nella propria sfera d’azione ma che hanno anche, in qualche caso, offerto un importante contributo nel volontariato e nell’impegno sociale, sottraendo spesso tempo e impegno al loro lavoro e alle loro famiglie.

La proiezione di un video che ha documentato una recente missione Un momento dell'esibizione di Robert Steinerumanitaria dell’AEREC in Costa d’Avorio, seguito dalle toccanti parole del Dott. Vincenzo Mallamaci che vi aveva preso parte, ha concluso la Convocazione Accademica. Dopo le fotografie di rito, si è passati ad una Cena di Gala, allietata dall’esibizione di Robert Steiner, un artista di notevole talento che l’Accademia ha accolto tra i suoi membri non solo per la sua spiccata sensibilità ma anche per il sostegno che egli non manca mai di apportare (compatibilmente agli impegni professionali) agli appuntamenti promossi dall’AEREC.

La Serata ha visto anche l’intervento di Mons. Di Muro, la cui puntuale presenza alle iniziative dell’AEREC ha meritato il ruolo di “padre spirituale” dell’Accademia, di alcuni illustri presenti quali il Prof. Ernesto Pascale, già Presidente ed Amministratore Delegato della Telecom Italia in rappresentanza degli Accademici e della Dott.ssa Gigliola Munari in rappresentanza delle “Donne di Successo”. All’Accademico Celestino Stulle, infine, è stato conferito un Premio Speciale della Presidenza dell’AEREC per la sua fedeltà all’istituzione che lo accolto tra i primi membri.

Nel congedare i convenuti, il Presidente ha voluto leggere i numerosi messaggi di saluto da parte delle più importanti autorità dello Stato, a partire da quelle del Capo dello Stato Carlo Azeglio Ciampi per finire a quelle del Senatore Giulio Andreotti, cui le recenti vicende giudiziarie hanno impedito la presenza alla Convocazione Accademica. Il sincero e lungo applauso che ha accompagnato il nome del Senatore a vita, testimoniando ulteriormente il diffuso stupore con il quale è stata accolta la sua sentenza, è stato l’ultimo momento di una giornata intensa e piena di emozioni che ha testimoniato la grande vitalità dell’Accademia e la sua ferma determinazione nel portare fino in fondo la difficile missione che ha intrapreso.


00199 Roma - Italia - Via Sebino, 11

Tel.: + 39 06 85 53 849

E-Mail: info@aerec.org