Convocazioni Accademiche  

Insieme a Washington, con l’Italia nel cuore

L’AEREC AL NIAF GALA AWARDS DINNER
- 20-21 ottobre 2006

Una delegazione dell’AEREC, capitanata dal Presidente Ernesto Carpintieri e dalla Vice Presidente Carmen Seidel, ha partecipato anche quest’anno al solenne Gala Awards Dinner della National Italian American Foundation (NIAF), giunto quest’anno alla sua 31° edizione, a conclusione di una convention durata due giorni e ricca di attività collaterali. Cornice dell’iniziativa, ancora una volta l’enorme e suggestivo Salone delle Cerimonie dell’Hilton Washington & Towers, capace di ospitare ben 3.000 persone, tutti esponenti di rilievo della comunità italo americana, provenienti da ben 42 stati d’America e tutti comodamente seduti nelle centinaia di tavoli, approntati per l’occasione e apparecchiati finemente.

L’atmosfera solenne e calorosa rispecchiava il sentimento profondo di tutti coloro che pur vivendo, lavorando, essendo perfettamente integrati e forse anche essendo addirittura nati negli Stati Uniti, sentono di essere ancora legati fortemente al loro paese d’origine: Italia.
Un sentimento genuino che è alla base dell’esistenza della National Italian American Foundation, nata appunto 31 anni fa e che oggi conta migliaia di membri, tutti di origine italiana trasferitisi o nati negli Stati Uniti.
Applausi e manifestazioni di entusiasmo hanno accompagnato l’ingresso di ciascuno dei personaggi che avrebbero calcato l’immenso palcoscenico del Salone. Fra gli altri il Presidente NIAF Dr. A. Kenneth Ciongoli, medico di fama, il Presidente della Chrysler Tom W. LaSorda, l’Ambasciatore d’Italia S. E. Giovanni Castellaneta, il Presidente Marcello Pera, l’attrice Gina Lollobrigida ed il Ministro della Giustizia Clemente Mastella in rappresentanza del Governo italiano,primo ad intervenire dopo la benedizione di Sua Eminenza Reverendissimo Pietro Sambi, Nunzio Apostolico presso gli Stati Uniti d’America.

Come in ogni edizione, sono stati quindi premiati personaggi italo americani le cui azioni hanno meritato loro una popolarità nazionale, come il Giudice della Corte Suprema Samuel Alito Jr., l’attore e regista Mel Brooks in rappresentanza della moglie Anne Bancroft (il cui vero nome era Anna Maria Italiano e che è scomparsa nel giugno dello scorso anno), Tom W. LaSorda, Presidente della Chrysler, Catherine B. Reynolds, fondatrice e presidente della Reynolds Foundation, il popolare cantante Frankie Valli e Raffaello Follieri, presidente della Follieri Yucaipa Investments.

Tutti i riconoscimenti conferiti hanno evidenziato come i loro destinatari abbiano contribuito fortemente allo sviluppo del paese che li ospita offrendo il loro genio ed il loro impegno fattivo, cui non è estranea l’eredità culturale del Paese d’origine. E da tutti, l’unanime ammissione che pur essendosi perfettamente adattati alle regole e ai costumi degli Stati Uniti, essi avvertono profondamente il desiderio di voler mantenere la loro identità. Da parte dell’AEREC - la cui missione è anche quella di avvicinare e riconoscere i meriti di tutti gli italiani che vivono e lavorano all’estero e che oltre che dai Presidenti era rappresentata anche da Roberto Tassinari, Giovanna Balestreri Buelli, Patrizia Giangrossi e Annamaria Mandara - la rinnovata felicità di poter condividere i sentimenti con chi da molti anni si trova lontano dalla propria patria.


Carmen Seidel




00199 Roma - Italia - Via Sebino, 11

Tel.: +39 06 85 55 975

E-Mail: info@aerec.org