NEWS  

Canterville - Musical

MUSICAL CANTERVILLE

Roma, 6 novembre  2012
Auditorium della conciliazione
via della Conciliazione, 4

Musiche ed orchestrazioni di Flavio Gargano
Testi e libretto di Robert Steiner E VALENTINA DE PAOLIS
Liberamente ispirato al racconto di Oscar Wilde ‘‘Il Fantasma di Canterville’’


TRAMA
CantervilleSiamo nel 1850 a Canterville Chase, dove da tre secoli accadono inspiegabili eventi. Chiunque abiti in questa villa fugge, impazzisce o muore misteriosamente.
I superstiti parlano di un fantasma senza pace che perseguita chi vi risiede. Un giorno la famiglia americana degli Otis acquista la villa e tutto inaspettatamente cambia.
Qualunque cosa lo spettro faccia per spaventarli non funziona. Virginia, la giovane figlia, diventa amica dello spirito di Sir Simon di Canterville e, attraverso incubi ricorrenti, capisce le origini dell’infestazione.
Nel frattempo Higgins, l’ultimo discendente della stirpe dei Canterville, dopo aver venduto la proprietà agli Otis, viene a sapere dell’esistenza di un immenso tesoro nascosto nella villa e, con l’aiuto di una sedicente veggente, decide d’indurre gli Otis ad andarsene, così da poter esorcizzare la dimora dal fantasma per scovare il bottino.
Mentre la grottesca coppia tenta ripetutamente d’insinuarsi nella villa si snoda la romantica e turbolenta storia d’amore fra Virginia ed un giovane pretendente, Cecil. Nel frattempo Simon trova un vecchio dipinto raffigurante una donna estremamente somigliante a Virginia ma che in realtà ritrae Eleanor, sua moglie, uccisa da lui tre secoli prima, atto per il quale è condannato a vagare per l’eternità nella villa sospeso tra la vita e la morte. L’amnesia che gli avvolge la mente gradatamente inizia a dissolversi, consentendogli di fare luce sui misteri del suo passato e di trovare la chiave che gli aprirà le porte della salvezza...

La storia originale di Oscar Wilde è stata notevolmente ampliata. I personaggi comici, a tratti fumettistici, che caratterizzano il racconto, diventano nel musical complessi, coinvolgenti e tremendamente umani.
Con l’aggiunta di ulteriori personaggi la trama ora contiene sia momenti esilaranti, nel pieno rispetto delle scelte letterarie dell’autore, sia momenti drammatici e tragici che regalano quel sapore inaspettato al racconto originale; ma la vera novità è l’introduzione di una grande, eterna ed appassionata storia d’amore che conquisterà il cuore del pubblico.

Oscar Fingal O'Flahertie Wills Wilde nasce a Dublino il 16 ottobre 1854 e muore a Parigi il 30 novembre 1900. Fu uno scrittore, poeta e drammaturgo irlandese. Fu autore dal linguaggio apparentemente semplice e spontaneo, ma sostanzialmente molto ricercato, con uno stile talora sferzante ed impertinente, che utilizzava senza riguardi con l'intento di risvegliare l'attenzione dei suoi lettori ed invitarli alla riflessione. E' noto soprattutto per l'uso frequente di aforismi e paradossi per i quali è tuttora costantemente citato. Molti i libri scritti sulla sua vita ed opere, tra le quali in particolare i testi teatrali, considerati dai critici dei capolavori del teatro dell'800.

ORIGINI
Canterville - Le originiIl primo impatto con la lettura de Il Fantasma di Canterville, regala l’idea che la storia si presti ad una trasposizione in commedia teatrale per bambini. La trama del racconto originale è in pieno stile Disneyano e i protagonisti restano comici durante quasi tutta la durata della storia. Quando Robert Steiner la lesse per la prima volta capì che ai fini di una trasposizione teatrale mancava qualcosa.
“Un uomo che uccide la propria moglie e viene condannato a vagare irrequieto per l’eternità tutto è fuorché' divertente”, pensò. Decise così di dare ancora più spessore ai personaggi esistenti, iniettando nella storia originale avvenimenti e sentimenti tali da completare una trama già ricca ed aggiungendo ulteriori personaggi onde creare i presupposti per i vari colpi di scena che rendono avvincente il copione.
All’inizio della storia troviamo uno spettro burbero e crudele, Sir Simon de Canterville, ostinato nel tentare di spaventare i nuovi proprietari della villa, gli americani Otis, cinici e orribilmente sarcastici, che non lo temono affatto. Quando Simon incontra Virginia scopriamo l’uomo dietro il fantasma, mentre riaffiorano sentimenti che lui considerava sepolti da secoli. In lei Simon rivede la moglie e ciò gli riporta gradatamente alla memoria ricordi che lo turbano e terrorizzano.
Man mano che il personaggio di Simon si evolverà da fantasma incattivito ad essere umano con un cuore il pubblico lo compatirà, lo sosterrà, lo detesterà ed infine vorrà proteggerlo, infervorandosi per quella grande storia d’amore perpetratasi nei secoli, fino al rocambolesco ed epico finale completamente riscritto.

MUSICA
Le attrattive del copione hanno trovato, dopo una lunga ricerca, il loro perfetto cantore nel compositore, arrangiatore ed orchestratore Flavio Gargano, che ha saputo con estrema creatività, spontaneità e passione, dare forme ben definite e colori a tratti vividi e vivaci, a tratti carichi e cupi, ad ogni pagina di questa storia poliedrica e complessa.
Ed è proprio questa complessità intrisa di contrasti tra l’amore e l’odio, il comico e il tragico, la bramosia di ciò che manca e l’insofferenza verso ciò che si ha ad aver stimolato Flavio alla composizione di brani orecchiabili e armoniosamente legati tra loro. Brani che accompagneranno il pubblico, tra l'avvicendarsi continuo di trepidazioni mutevoli ed intense, in un viaggio onirico ed emozionante. Alcune contaminazioni etniche all’interno dei brani ci riportano all’Inghilterra dell’800, dove al canto venivano affiancati balli e strumenti tradizionali, nonché' numeri acrobatici.
Le orchestrazioni classiche e cinematografiche, poiché' Canterville è a tutti gli effetti un film su palcoscenico pieno di colpi di scena e d’azione, mantengono tutte le caratteristiche del vero musical stile Broadway.

EFFETTI E COSTUMI
Canterville - Effetti e costuniNel musical COMPLETO verranno utilizzati effetti speciali innovativi, realizzati ad hoc:
•Le attrezzature per gli effetti di volo permetteranno agli attori di planare sopra le teste del pubblico, senza che la vista dell’equipaggiamento rovini l’illusione
•Alcune scene richiederanno l’uso di proiezioni 3D, soprattutto nei momenti in cui i fantasmi scompaio attraverso le pareti, oppure appaiono in volo da lati diversi del teatro
•Tutti i sensi verranno stimolati durante lo spettacolo ed il pubblico avrà la sensazione di trovarsi effettivamente all’interno della villa di Canterville Chase, per un’esperienza quadridimensionale
•I numerosissimi costumi, tipici del ‘500 e tardo ‘800, ricalcheranno lo stile elisabettiano e romantico inglese ma saranno modernizzati e customizzati ad hoc, in modo da apparire sontuosi e ricchi, ma allo stesso tempo, non risultare “vecchi”.

AUTORI
Robert Steiner (testi e libretto) lavora nel mondo dello spettacolo da oltre 30 anni e vanta esperienza sia in Italia, che in Canada e negli Stati Uniti. Robert studia per quindici anni da tenore lirico, ma svolge le sue attività teatrali prevalentemente nel musical. Nel tempo ha interpretato ruoli importanti quali Christian in "Moulin Rouge – Il musical", Frollo in "Notre Dame de Paris" e Eddie in "Blood brothers".
Come autore/protagonista Robert ha lavorato a New York, diretto da Saverio Marconi e Baayok Lee nel musical "MacGregors", nonché' in Italia nel musical "Il Conte di Montecristo", la cui regia fu affidata a Gino Landi che riprenderà il proprio ruolo di regista anche in "Canterville".

Flavio Gargano (compositore, arrangiatore e orchestratore) lavora per diversi anni realizzando colonne sonore per film, documentari, pubblicità e cortometraggi. Tra i suoi lavori più importanti la fiction "Anna e i Cinque", trasmessa su Mediaset; "Agora", documentario prodotto da Michele Bongiorno per Mediaset; "Italian next top model", trasmesso su Sky; "Fantasy", corso multimediale di disegno fantasy distribuito da De Agostini.
Con Canterville Flavio fa il suo debutto teatrale, portando sul palcoscenico la sua esperienza orchestrale, spesso accostata stilisticamente a nomi illustri quali Danny Elfman, John Williams e Alan Menken.

REGISTA
Canterville - Regista: Gino LandiGino Landi, è considerato, da quarant’anni a questa parte, il vero padre del musical e della televisione italiana. E' il regista storico di buona parte delle trasmissioni televisive con Pippo Baudo. Gino crea, dirige e coreografa numerosissime trasmissioni e spettacoli ed è considerato da quarant’anni a questa parte il vero padre del musical e della televisione italiani.
Tra i programmi storici della RAI per i quali ha fatto da coreografo e regista, ricordiamo "Il Musichiere", "Canzonissima", "Studio uno", "Serata d’onore", "Un mandarino per Teo", "Dove sta Zazà", "Mazzabubu'", "Ma che sera", "Premiatissima", "Fantastico", numerosi Festival di Sanremo, "Gran premio", "Bellezze a bagno", "Numero uno", "Davide di Donatello" e "Sabato italiano". Gino ha diretto tutti i più noti artisti italiani da Raffaella Carrà a Mina, Lorella Cuccarini, Enrico Montesano, Gigi Proietti, Monica Vitti, Vittorio Gassman e tanti, tanti altri.
In teatro ha battezzato con la sua regia e/o coreografie, alcuni dei più noti musical e commedie musicali di tutti i tempi, alcuni dei quali poi sempre da lui tramutati in eventi televisivi: "Alleluja brava gente", "Ciao Rudy", "Aggiungi un posto a tavola", "Rugantino", "Un paio d’ali", "Meno male che c’è Maria", "I figli della lupa", "Se il tempo fosse un gambero", "Vacanze romane", "Un mandarino per Teo" e "Scugnizzi".
Innumerevoli anche le regie/coreografie di opere, operette e balletti, il che rende Gino Landi la voce più autorevole e il nome più prestigioso in fatto di regia e coreografie.

SPETTACOLO
Canterville - Roberto CiufoliLa versione concertistica di presentazione dello spettacolo vedrà l’opulenza delle scenografie sostituita da proiezioni in grafica 3D, che interagiranno anche con gli attori in scena. Il cast sarà composto da 9 personaggi principali più numerosi piccoli ruoli e comparse, una corale di circa 50 persone, più un corpo di ballo, musicisti e acrobati, per un totale di circa 100 artisti.
Alla versione concertistica ha già aderito il noto attore Roberto Ciufoli, conosciutissimo componente della Premiata Ditta, nonché noto per le sue numerosissime apparizioni TV, cinematografiche e teatrali.
Letto il copione e ascoltate le musiche, Roberto si è entusiasmato all’idea di poter interpretare il ruolo di Higgins, il personaggio comico, uno dei protagonisti dello spettacolo. Gli effetti speciali dal vivo saranno invece curati dal noto illusionista Heldin, conosciuto al grande pubblico per le sue numerose performance televisive in tutte le principali trasmissioni RAI e Mediaset. Oltre alla stampa, saranno presenti nel parterre numerosi esponenti del mondo dello spettacolo, della politica e dello sport.

SCARICA LA LOCANDINA


00199 Roma - Italia - Via Sebino, 11

Tel.: +39 06 85 55 975

E-Mail: info@aerec.org